3.10.06
***
E in queste vene dure quello che difende
dal falso è il mare. Solo così mi parli: dopo
le ore di sera.

Non esiste la neve, con ogni evidenza, in nessun luogo, e non puoi
fissare lumi su nessun sonno. Alla luce
di una candela, in costa
all’oceano. Intorno
agri d’erbaceo, acetosa.
L’equilibrio in una
traversa diurna è più forte,
perché si trova solo
ciò che è stato. Un posto sgombro, dove
abbiamo voluto meglio. E sarà sempre
possibile uscire, nel tragitto:
questa durata, dove gli oggetti nel mare sono
più visibili.

Subito mette a fuoco gli occhi.
Cerca presto di raggiungere il bosco. Punto che
fra gli uccelli è diverso.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
7.9.06
***
Ma quanto barlume hanno, nelle
ore diurne, con il buio,
riunendosi le tinte. E non c’è fresco confine
per generare il fuoco: così soltanto, in apparenza,
è concesso di giungere. Abeti e faggi, celati
nel corso forte
dell’erba, e proprio
il molto numero delle soglie dice
l’elevazione trovata, che
le colorazioni non sono frutto.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
5.9.06
***
Sui rampicanti si seguono
le perturbazioni, come nodi; le piccole foglie indicano
solo la neve
che ha tentativi. I cristalli. Ne trovi
subito: trafitture compaiono
nello svaso dei nidi, vespe, libellule -
come quando si entra
fino all’intarsio.
Con i sismi di questa radice
ancora nella mia bocca,
infine tu varchi le piene
e ti muovi in acqua fra i camminamenti
delle trame. Ed il segno per la traversata
scompare, come sempre
fa ogni rovo: aperto.
Anche il seme, dove porta trasparenza,
come i nomi in cielo, apre
un incaglio, compie.
C’è qualcosa su cui stare
molto: spazio piano, terraferma.
Dove la pietra è calma
si trova la parte dell’innesto.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
24.8.06
***
Le mani irrigidite dopo essere stata
vicino all’acqua, e

aperta a tutti i rigori del sole.

Si legge il firmamento, con i momenti si termina per
decifrare i rilievi del maree
e si vuole essere
i visi penultimi,
la rosa incessante di tutti.
Osservi il percorrere gli alberi,
come è descritta
la latitudine necessaria
e difficile.

***
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Hai, dopo vasto controvento, una ferita difficile
per avvicinare il tuo corpo e le nubi.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

About me

Le mie foto
Nome:

Stefano Salvi è nato nel 1975 a Varese, dove risiede. Collaboratore di LietoColle, dal 2004 dirige, insieme ad A. Broggi e I. Testa, “l’Ulisse”, rivista on-line di poesia e pratica culturale. Dal 2005 coordina “Tagli di scavo”, spazio e luogo non periodico, attività in fieri di scrittura e/o di attenzione e di incontro, percorso costituito da poesie, da articoli presi a spunto da opportunità, letture e suggestioni, da traduzioni e da saggi. Suoi lavori in poesia e in prosa, suoi saggi, recensioni ed interventi si sono succeduti in varie riviste e nella rete. Ha curato, insieme a C. Dentali, presso LietoColle, l’antologia “Il presente della poesia italiana” (2006), una proposta di lettura della contemporanea situazione della scrittura poetica in Italia. Partecipa regolarmente, con letture da proprie opere e/o interventi critici, a pubbliche letture, rassegne e convegni di poesia, trasmissioni radiofoniche, presentazioni editoriali. Ha pubblicato l'e-book “Il seguito degli affetti” (Biago Cepollaro E-dizioni, 2006). Attualmente è in corso di pubblicazione il suo libro di poesie “Le insidie/Neumi”.


Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

= all texts (CC) by Stefano Salvi.

Archives

Visite e Altro


Heracleum blog & web tools


Credits

  Distributed by:
Template copyright :
V4NY ONLY TEMPLATES
Powered by :
Powered by Blogger